Tag

, , ,

In una lunga nota, la Santa Sede ha difeso oggi la “buona fama” del Dicastero per l’evangelizzazione dei popoli, già Propaganda Fide, pur ammettendo che esso, nell’amministrazione del proprio patrimonio immobiliare, può “essere esposto ad errori di valutazione e alle fluttuazioni del mercato internazionale”.

(La Repubblica, 28/06/2010)

Mettiamola così. Se la prossima primavera non daremo l’8x mille alla Chiesa, sarà per “errori di valutazione e fluttuazioni del mercato internazionale”.

Annunci