Tag

, , , , , , , , , ,

 

 

 

 

Posto che senza i grandi classici natalizi degli Elii (e senza zenzero) non è Natale, con queste chicche che dovreste tutti essere onorati di poter ascoltare vi porgo i miei auguri più sbaciucchiottosi, mielosi, scintillanti e carianti. Attenzione se siete diabetici.

Almeno per questi pochi giorni, giochiamo ai contrari: ad esempio, fingiamo che vada tutto bene, che l’Italia sia una democrazia, che i bagordi facciano dimagrire, che Babbo Natale non si droghi per poter consegnare tutti quei regali in una notte sola. Felice Natale.

About these ads